Labur-intusound | Itinerario per-formativo

Nell’ambito del programma L’Accademia del tempo | IL SUBLIME STRATAGEMMA DELLE ALI PreFestival

Attraverso un processo partecipato lungo una giornata, i partecipanti potranno disegnare una performance multidisciplinare, in scena la sera stessa in un evento aperto al pubblico. Nel corso del laboratorio si esplorano strutture improvvisative e si traspongono composizioni preesistenti, riorganizzate con la guida magistrale del cantante e musicista Riccardo Ruggeri in collaborazione con Ornella D’Agostino per la drammaturgia del movimento.

Labur-intusound è il primo appuntamento che introduce Il sublime stratagemma delle Ali, un Festival di arte partecipata a cura di Carovana SMI: performance, masterclass ed itinerari sensoriali urbani, che prenderà il volo nei mesi di settembre e ottobre 2022 in vari luoghi della città di Cagliari.

 

INFORMAZIONI
Il laboratorio si svolge il 23 agosto 2022 presso il Teatro Adriano di Cagliari (via Sassari 16) in due sessioni, una la mattina – dalle 10,00 alle 12,30 – e una al pomeriggio – dalle 15,00 alle 19,00.
Nel corso del laboratorio si esplorano strutture improvvisative e si traspongono composizioni preesistenti, riorganizzate con la guida magistrale del cantante e musicista Riccardo Ruggeri in collaborazione con Ornella D’Agostino per la drammaturgia del movimento.

Alle ore 20,00 jam session aperta al pubblico “Labur – Intusound”
a cura di Riccardo Ruggeri (della Compagnia Stalker Teatro di Torino) insieme agli artisti dell’Accademia del Tempo.
PER PARTECIPARE
Iscrizioni aperte al laboratorio, inizio ore 10.00 del mattino. Inviare richiesta di partecipazione gratuita e breve presentazione delle precedenti esperienze artistiche alla email carovana.smi@gmail.com / o messaggio WhatsApp al numero 339 3537727.
Per assistere alla Jam session delle ore 20.00, inviare prenotazione entro il 22 agosto a stazioneditransito@gmail.com
Evento organizzato da Carovana SMI in collaborazione con il Teatro Adriano di Cagliari, con il sostegno di MIC Ministero della Cultura, RAS Regione Autonoma Sardegna e Fondazione di Sardegna.
BIOGRAFIA
Riccardo Ruggeri, autore SIAE, cantante, performer, insegnante di canto presso strutture pubbliche e private, dir.art del format di musica live Open Mic Biella e organizzatore di eventi ed iniziative sociali con l’associazione Groove aps. Odia i dischi mono-genere e l’accademismo, ama suonare per strada quel che gli pare e il gelato. Ha all’attivo una decina di pubblicazioni discografiche distribuite nel mercato internazionale principalmente con i gruppi musicali Lomé (4Lp+1EP), Syndone(6Lp) e Lavatrici Rosse(1Lp) e Gibilterra (1 singolo+1 EP). Con gli stessi ha partecipato ad importanti festival internazionali e concorsi (Premio Tenco, Heineken Jammin festival, Premio Bindi, Premio Demetrio Stratos, Gouveia Art Rock 2015, Veruno prog 2016, PROG- RESISTE 2019) parallelamente ad una costante attività live nei live club di tutta Italia.
Nel corso degli anni ha suonato con musicisti del calibro di: Aldo Romano, Louis Sclavis, Irene Grandi, Patrizio Fariselli, Sandro Cerino, Bobo Stenson. Compositore di musiche per performance teatrali, ha collaborato negli anni con collettivo Alipus, Michelangelo Pistoletto, StalkerTeatro, Mercato dei Sogni, Teatro Stabile Biella e Odin Theatret e con questi performato in tutto il mondo. Tra i tanti, Ansan Festival (Korea), Nature and art Festival (Cina), Cirk (Belgio), Imaginarius (Portogallo), Olala (Austria), Spoffin (Danimarca) e Taiwkun (HongKong).
Dal 2017 collabora con il pianista svedese Bobo Stenson per produzione e concerti jazz. Nel 2021 il progetto solista stringe una collaborazione con l’etichetta Vina records.
Laureato presso il conservatorio di Alessandria in canto Jazz e musiche improvvisate, Master in Vocologia (2018), negli anni ha affiancato alla formazione accademica altri studi: canto funzionale Istituto MODAI, canto armonico con Tran Quang-Hai (CNR parigi), Enrico Di Lorenzo (canto estremo), Stefano Solani
(improvvisazione), Stefano Battaglia (improvvisazione), Circle Song con Albert Hera, Sachal Vasandali (jazz/New York), studi e ricerche personali nel campo dell’Etnomusicologia (Rete Italiana Cultura Popolare), della musica elettronica e della sperimentazione vocale; esperienze di danze e musiche popolari della tradizione italiana con il gruppo torinese Melannurca e della Capoeira. Dal 2006 insegnante di canto presso la Scuola Sonoria di Cossato e dal 2017 per Accademie Lizard Torino. Negli ultimi anni ha tenuto laboratori di vocalità e linguaggi musicali presso scuole elementari, medie, Licei e strutture private. Dal 2021 iscritto al biennio di regia presso il conservatorio di Torino.