Curriculum vitae Carovana

PRESENTAZIONE

Suono Movimento Immagine

Carovana SMI si è costituita nel 1994 per produrre opere artistiche attraverso le arti sceniche e la Danza attraverso progetti interdisciplinari di formazione, diffusione, divulgazione, ricerca e nell’ambito di programmi di cooperazione nazionale e internazionale, con l’intento di sviluppare il dialogo interculturale e contribuire alla diffusione della danza e dell’arte contemporanea nel Mediterraneo. L’associazione operando in Sardegna promuove l’isola attraverso l’opera artistica come un luogo di congiunzione tra la cultura mediterranea e le dinamiche culturali europee, con lo scopo di stimolare lo scambio tra discipline artistiche e scientifiche, tra artisti affermati di diverse nazionalità, artisti emergenti e studenti. Percorsi intorno all’identità: l’identità del corpo e i suoi contesti culturali ed estetici attraverso le Arti Contemporanee. A partire dalla constatazione che gli scambi tra il Nord Europa e i paesi del Mediterraneo soffrono spesso di un difficile sviluppo culturale del sud, l’associazione Carovana S.M.I., in collaborazione con partner dell’area Euro Mediterranea e di altre provenienze internazionali, lavora per il superamento dell’isolamento culturale ed artistico che caratterizza le culture minoritarie come la Sardegna.

Esperienze di networking

L’Associazione Carovana S.M.I., riconosciuta dal 1999 dal MIBAC per la produzione e promozione della danza, opera nel panorama isolano, europeo e Mediterraneo da quasi 20 anni, sostenuta dalla Regione Sardegna come organismo professionista, con progetti riconosciuti a livello nazionale ed europeo, attraverso programmi come “Cultura 2000″, “Interreg”, MEDA- FAM”, in collaborazioni con Teatri, accademie, Università, istituzioni, compagnie e festival delle diverse rive del Mediterraneo e del nord Europa. Dal 2001 al 2004 Carovana S.M.I. ha realizzato come capofila e/o co-organizzatore il programma triennale DBM (Danza Bacino Mediterraneo) per lo sviluppo della produzione e diffusione della danza in Europa e nel mediterraneo, selezionato dalla Commissione europea attraverso il programma Cultura 2000. Dal 2002 al 2003 ha fatto parte della rete Arcipelaghi che coinvolgeva diverse isole del Mediterraneo, promuovendo programmi di cooperazione e produzione artistica di formazione e scambi d’esperienze. Nel 2004 è stata capofila del progetto FAM, sostenuto con il programma Europeo MEDA-Tunisi. Un partenariato con la Fondazione L’animal a l’esquena (Catalogna), Meridie (Italia), Amuni (Francia), El Teatro (Tunisi) e altri partners siriani promuovendo il suo lavoro anche in collaborazione con l’accademia Nazionale a Damasco.

Nel 2004 l’associazione Carovana ha realizzato ad Alghero “La Danza in Luce” prima tappa de “Il Viaggio El Viatge A Viagem”, programma di cooperazione per la produzione artistica itinerante tra Italia, Spagna e Portogallo, che aveva come finalità specifiche la produzione e lo sviluppo di itinerari culturali internazionali tra i diversi paesi partecipanti, che ha portato un ampio consenso di critica e pubblico e al riconoscimento da parte del Ministero della Cultura in Portogallo come migliore manifestazione del 2004.

Dal 2004 Carovana ha promosso la rete regionale Co.R.D.I.S. (Coordinamento Regionale per la Danza In Sardegna), che sviluppa rapporti di scambio con altre reti Italiane ed Europee che si occupano di danza e coopera per la realizzazione di programmi di danza in Sardegna.

I programmi e le produzioni artistiche realizzate fin’ora, in modi diversi hanno mirato alla promozione e valorizzazione della rete internazionale come strumento di dialogo interculturale e multietnico, come si può avvincere dalle significative presentazioni dei programmi e festival già realizzati come: Mare di Danza, Isole di comunicazione; Il mito d’Europa; Il corpo nel Mediterraneo. Itinerari con il mondo Arabo; Mappe di Luoghi; Pane e Latte. Storia di un

microcosmo.. Mescolanze. La ballata dei millepiedi. La danza che spezza, A tempo di città. La ballata dell’errore. L’Eredità della Memoria che hanno circolato in molti teatri europei particolarmente in Francia.

Attività per il Dialogo tra le culture:

L’associazione Carovana S.M.I. nel 2005 ha partecipato come coorganizzatore e partner al progetto Sites of Immagination (in partenariato con il Portogallo, Francia, Slovenia, Catalogna), progetto che è stato selezionato dalla Commissione Europea e sostenuto con il programma Cultura 2000.
Con la realizzazione della manifestazione Mare di Danza: L’arte come dialogo interculturale, Carovana, ha organizzato nel 2006 e 2007 un programma itinerante in Sardegna che ha messo a confronto diverse culture arabe e dell’Europa mediterranea, promuovendo il dialogo interculturale attraverso la danza e una tappa di eventi e residenze di produzioni artistiche, in Turchia.

Il programma, sostenuto dalla Fondazione Euro-Mediterranea Anna Lindh per il Dialogo tra le Culture, la Regione Autonoma della Sardegna e i Comuni di Siamanna e Siapiccia, Iglesias, Selargius e Quartu Sant’Elena, con un programma di cooperazione internazionale che ha visto Carovana S.M.I capofila in partnership con Meridie (Italia), Eurasia Art Collective (Turchia), Amuni (Francia) e Studio Emad Eddin Foundation (Egitto) e in collaborazione con l’università Paris 8 Saint Denis, l’Università di Lecce (Dipartimento di Scienze Sociali) e l’insegnamento di Etnomusicologia del Conservatorio di Musica Pier Luigi da Palestrina di Cagliari.

I progetti di cooperazione internazionale, per la mobilità degli artisti nel mediterraneo, Dance Reflaction e Rivolutionary Bodies, dal 2010-al 2012 sono sostenuti dalla Fondazione Anna Lindh e dalla Fondazione Europea della Cultura.

In questo contesto di scambi artistico culturali l’associazione Carovana S.M.I. dal 1994 produce spettacoli interdisciplinari, eventi e opere audiovisive.

PROGETTI REALIZZATI Anno 2013

Mare di Danza. L’arte del vivere in Viaggio :
Cagliari. – Approdi. Festa d’arte e comunità – 5 ottobre / 6 novembre: festa delle arti urbane contemporanee, per l’inclusione sociale e la cura dei luoghi e delle persone che vivono ai margini della città. Realizzata nel quartiere di Sant’Elia a Cagliari in collaborazione Indisciplinarte di Terni e con diversi partner culturali e artistici operanti sul territorio. Laboratori, Performance, Itinerari ambientali e artistici, Mappature sensoriali.
Bosa. – Universi al femminile – luglio: viaggio tra le donne e nell’immaginario storico di una straordinaria scienziata e filosofa greca, Ipazia, figura letta come occasione mancata, analisi dell’ostilità di un’epoca che ha ostacolato ed inibito il riconoscimento sociale della donna; sulle trasformazioni in atto nel Nord Africa e vicino oriente, tra presupposti per la libera mobilità delle esperienze nell’area del Mediterraneo e rischio del declino di una cultura millenaria.

Anno 2012

  •   La Canzone Intelligente, produzione artistica de La Fabbrica Illuminata, collaborazione con Carovana per movimenti scenici e drammaturgia del corpo Marzo e aprile – Cagliari
  •   Revolutionary Bodies – maggio / dicembre – (Catalogna e Cagliari).
    Progetto di cooperazione internazionale, sostenuto dalla ECF (European Culture

Fondation) Carovana capofila inpartenartiato con partners della Catalogna, Tunisia, Egitto, Olanda, Francia. Residenze internazionali, Eventi divulgativi, spettacoli, Laboratori, seminari.

  •   Il Corpo Rituale maggio – Celrà/Girona – Catalogna, spettacolo con Ornella D’Agostino sulla ricerca antropologica svolta da Carovana, presentato nell’ambito del programma Revolutionary Bodies
  •   incontri FAL (Fondazione Anna Lindh per il dialogo interculturale nel Mediterraneo) giugno e dicembre – Cagliari, Carbonia. Azioni divulgative per il rinforzo della Rete in Sardegna.Carovana responsabile Antenna regionale della Rete Italiana FAL
  •   Quartetto di Giovanna Marini: Concerto e Laboratori – giugno – Centro La Collina, Serdiana, Cagliari; con Gioavanna Marini, Patrizia Bovi, Francesca Breschi e Patrizia Nasini, collaborazione col Pianista Luca Nulchis e il gruppo Andhira.
  •   80 Voglia di Musica SanVito CA Concerto, performance e istallazione multimediale con: Gavino Murgia, Carlo Cabiddu, Elena Ledda, Mauro Palmas, marcello Peghin, Silvano Lobina Giovanni Mossa, luigi Puddu
  •   Coproduzione degli spettacoli Evol e Alla ricerca del corpo perduto della compagnia ImprovvisaMente (direzione artistica Carla Onni) giugno / dicembre – Cagliari, Bosa
  •   “Mare di Danza2012. Larte del vivere in Viaggio” – 27 agosto / 2 Settembre – Bosa. Programma per la cura dei luoghi e delle persone in collaborazione con il progetto Arte e salute di Roma, Tiziano Lamantea, Lucilla Galeazzi e la scuola di canto di Martina Catella di Parigi e diversi partner culturali ed artistici di Bosa. Laboratori, Spettacoli, Itinerari ambientali ed artistici, incontri divulgativi nel territorio bosano.
  •   “Traghettamenti. Progetto Lampedusa. dicembre – Cagliari e Carbonia
    Lancio del progetto di cooperazione internazionale sostenuto dalla Fondazione Anna Lindh che coinvolge partners della Rete Italiana FAL in collaborazione con le Reti FAL dell’Albania e della Tunisia. Carovana responsabile del progetto in Sardegna in collaborazione con i membri FAL in Sardegna. Azioni artistico culturali per favorire il dialogo interculturale nelle scuole, tra le comunità di immigrati e diversi ambiti della cultura e dell’arte in Sardegna
  •   L’Arte di Vivere in Viaggio di Tadeusz Kantor e Pina Bausch. dicembre / 5 gennaio 2013 – Cagliari (Teatro Massimo, Ghetto degli Ebrei, Scuola di Danza Assunta Pittaluga. Programma Interdisciplinare: Spettacoli, Laboratori di Teatro e Danza con Bogdan Renczinsky, Maigia magipinto e Mark Sieczkarek in collaborazione con il Teatro Stabile della Sardegna e Indiscipnarte di Terni
  •   Paesaggi Interrotti. Spettacoli ed installaizoni di arte e ambiente. novembre/dicembre Cagliari e Tortolì. Ciruitaizone dello spettacolo
  •   IPAZIA. Universi al femminile. giugno / dicembre – Sardegna – Egitto- Grecia- Tunisia. Nuova produzione artistica in collaborazione con La Fabbrica Illuminata e il Teatro del Sale. Fase di ricerca e studio. Progetto biennale che si realizza per tutto l’anno 2013.

    Anno 2011

 Mare di Danza 2011 (Cagliari, Arbus, Sassari…., Isola dell’Asinara, Berchidda) programma di promozione, produzione e diffusione della danza Contemporanea nel Mediterraneo

  •   Movimenti Urbani Programma di alta formazione selezionato e sostenuto dal Ministero delle Poliche Giovanili, che ha compreso la produzione della performanc Palm Fiction e Pubblicazione del libro sul progetto
  •   @tempo di città : Attività performative nella città di Cagliari e Sassari: crezione sito deidicato
  •   Nero a Mare Evento e spettacolo Itinerante– Sassari
  •   Sgretolamento Andante Nuova produzione, Sassari, Cagliari, Isola dell’Asinara,

    Berchidda, Montresta, Catalogna, Cracovia

  •   Laboratori intersciplinari nel territorio regionale – a Cagliari, Sassari e Berchidda
  •   Paesaggi interroti, @tempo di città Circuitazione delle produzioni
  •   incontro FAL (Fondazione Anna Lindh) Cracovia Partecipazione incontri per il dialogo

    interculturale nel Mediterraneo

  •   “Movimenti Urbani Partner nella Pubblicazione a cura di Paolo Ruffini per Spaesamenti

    del Libro sulla Danza Urbana

  •   Dance Refleaction Pubblicazione ricerca progetto di cooperazione nel Mediterraneo,

    sostenuto dalla Fondazione Anna Lindh

  •   Revolutionary Bodies. Capofila del progetto. Realizzazione progetto di produzione

    attraverso la cooperazione internazionale in Sardegna (Isola dell’Asinara, Berchidda, Sassari) Umbria, Lazio, Francia ed Olanda, sostenuto dalla Fondazione Europea della Cultura e Fondazione Anna Lindh

  •   Settembre dicembre Sa die de sa Sardegna, progetto sui bombardamenti del 1793 e del 1943 a Cagliari, labratori, incontri, ricerche sulle fonti d’archivio, itineari urbani, spettacoli
  •   Il Formicaio (prima messaa punto) e Emergenze Varie Promozione delle produzioni

    del teatrodallarmadio

  •   Rassegna “Ecobazar” Novembre/dicembre coorganizatori della Rassegna “con Made in

    Trache e il teatro dallArmadio

    Anno 2010

  •   Gennaio-Dicembre Mare di Danza 2010. Laboratori e produzione di spettacoli interdisciplinari

    di danza, conferenze incontri residenze artistiche interregionali, Itinerari d’Arte e Ambiente.

  •   Maggio Cagliari Movimenti nel Mediterraneo.Installazioni interattive e performance nell’evento Monumenti Aperti Movimenti
  •   Luglio/dicembre Movimenti Urbani progetto di produzione, formazione delle competenze art stiche rtistiche e produzione interdisciplinare in Sardegna, Sicilia Toscana, Trentino, Emilia Romagna Il progetto ha compreso stage di formazione interdisciplinare artistica, tecnica e management dello spettacolo, documentazione e creazione di un blog e sito web (www.movimentiurbani.it), produzione di eventi performativi nella città di Palermo nel settembre 2010 e in Sardegna a Cagliari, il 7 e l’8 dicembre 2010 e Sassari l’8 gennaio 2011.
  •   Novembre /Dicembre Cagliari laboratorio L’arte marziale in India con Jo Azer per bambini
  •   Agosto Cagliari- Berchidda Studio 1 Movimenti Urbani. spettacolo – laboratorio con Ornella

    D’Agostino Tiziano Lamantea e Elena Annovi Studio 2 Movimenti Urbani (1 nuovo allestimento)

  •   Settembre – Cagliari Palm Fiction 1 (nuovo allestimento)
  •   Settembre/Ottobre Palermo spettacolo Palm Fiction. Performance Esercizi di massa. Performance
  •   Novembre Cagliari reading in musica e danza. performance – Arbus Visioni in controcampo. Performance /Abba. Performance /Itinerario sensoriale in duna. Performance
  •   Dicembre Cagliari Palm Fiction Orto Botanico e Teatro la Vetreria. Performance Itinerari, installazioni e conferenze – Berchidda Paesaggi Interrotti. Performance

    Anno 2009

Mare di Danza. Itinerari d’arte e ambiente per il dialogo interculturale

Performance, dimostrazioni dal vivo, installazioni, residenze, laboratori, incontri.

  •   Gennaio-Febbraio circuitazione spettacoli: Beirut Box, Il dio minato
  •   Marzo-Giugno Laboratori danza, arti visuali, musica presso le scuole Elementari di

    Mogoro, Masullas e Gonnostramatza, Settimo nell’ambito del progetto didattico

    internazionale MUSE sull’interdisciplinarietà artistica

  •   Maggio-Giugno spettacoli e partecipazione conferenze in omaggio a George Lapassade-

    Bologna e Parigi, con l’Università Paris 8

  •   Giugno-Ottobre Laboratorio danza e arti marziali Corpi a –tratti con Ornella D’Agostino e Jo Azer, nell’ambito delle attività dei comitati studenteschi universitari – Cagliari
  •   Agosto Nell’ambito del festival TimeJazz: Flussi laboratori e performance di danza (Berchidda)
  •   Agosto residenza di produzione e presentazione dello spettacolo Paesaggi Interrotti. Itinerari d’arte e ambiente a Berchidda (Festival Time Jazz), a Baradili (Programma Marmilla MillEmozioni)
  •   Agosto-Settembre: realizzazione progetto Paesaggi Interrotti (laboratori, conferenze, residenze internazionali, spettacoli) ad Iglesias nell’ambito del programma Est’Arte Iglesiente
  •   Ottobre-Novembre: circuitazione dello spettacolo Paesaggi Interrotti ad Arbus, Cagliari, Inghilterra (Cornovaglia e Devon)
  •   Luglio-Dicembre: residenza di formazione e alta formazione di studenti del Dartington College of Art nell’ambito dei programmi di tirocinio ERASMUS

    Anno 2008
    Mare di Danza. L’arte come dialogo interculturale
    Performance, dimostrazioni dal vivo, installazioni, residenze, laboratori, incontri.

  •   Marzo-Giugno il Corpo creativo. La danza della Percezione: laboratorio di danza per gli studenti universitari con dimostrazione dal vivo dei lavori. (Cagliari)
  •   Aprile Segreti in volo. Itinerario di suggestioni al museo ornitologico di Siddi
  •   Giugno Corpo, percezione, apprendimento e creazione artistica contemporanea Dimostrazione dei lavori dei laboratori di danza realizzati da Carovana con l’Università di Cagliari e da SpazioDanza con il Liceo Classico di Cagliari performance a cura della compagnia Inglese

    Sign Dance Collective e Conferenza (Cagliari)

  •   Aprile-Giugno Laboratori danza, arti visuali, musica presso le scuole Elementari di Mogoro, Masullas e Gonnostramatza nell’ambito del progetto didattico internazionale MUSE sull’interdisciplinarietà artistica
  •   Aprile – Maggio In-Differenze. Residenza di ricerca, produzione artistica e scambio tra artisti di diverse discipline e provenienze culturali, prima fase del progetto di sensibilizzazione sulla danza, teatro e linguaggio dei segni con il Sign Dance Collective. (Cagliari)
  •   Maggio – Giugno In-Differenze Residenza divulgativa sulla danza, teatro e linguaggio dei segni con il Sign Dance Collective. Realizzazione performance Travelling con il Sign Dance Collective. Sostegno alla produzione Carovana S.M.I. (Cagliari)
  •   Giugno Performance e installazioni di video, danza e musica per la valorizzazione delle produzioni culturali, alimentari e rituali di quel territorio nell’ambito del progetto Leader a cura dei GAL della Sardegna, con la partecipazione della Commissione Europea (Baradili)
  •   Giugno-Luglio azioni divulgative dei risultati ottenuti attraverso il progetto In-differenze e la residenza di ricerca della compagnia Sign Dance Collective a Cagliari. presentazione performance Travelling realizzata a Cagliari con il sostegno di Carovana, produzione Sign Dance Collective (Inghilterra Holton Lee-Dorset Country)
  •   Agosto In Pasto agli dei. Realizzazione installazioni performance, laboratori per la valorizzazione della cultura agro-pastorale in Sardegna attraverso la danza, video, musica, installazioni plastiche e

percorsi gastronomici e Pasticcio di Lingue in agrodolce jam di improvvisazione poetica, rap e danza nell’ambito della manifestazione Appetitosamente (Siddi)
Nell’ambito del festival TimeJazz: architetture instabili laboratori e performance di danza (Berchidda) Danza in genere collaborazione con l’associazione ImprovvisaMente attraverso la realizzazione di un laboratorio di danza-composizione, una performance e la partecipazione alle conferenze (Cagliari)

 Settembre Nell’ambito del Festival del Sign Dance Collective, azioni divulgative dei risultati ottenuti attraverso il progetto In-differenze e la residenza di ricerca della compagnia Sign Dance Collective a Cagliari. presentazione performance Travelling realizzata a Cagliari con il sostegno di Carovana, produzione Sign Dance Collective (Inghilterra –Londra)

 Novembre -Dicembre Pellegrinaggio in Controtempo attraverso terra, mare e miniera – Il dio Minato. Spettacoli, percorsi, laboratori, incontri (Villasalto – Cagliari – Iglesias)

Anno 2007
La danza in Luce.La danza come dialogo interculturale nel Mediterraneo Performance, installazioni audiovideo, residenze, incontri, laboratori

  •   Febbraio – Spettacoli “La ricerca antropologica incontra l’arte: Il gusto del ricordo” e “Una….sFrigolante cena di carnevale” (Oristano)
  •   Aprile – Seminario il Corpo e la Città nel Mediterraneo (Cagliari)
  •   Luglio –Agosto – “Mescolanze Hip Hop e altro” spettacolo interdisciplinare e creazione di eventi,

    conferenze, spettacoli e jam, sulle culture emergenti in Sardegna. ( Bari, Assemini, Alghero)

  •   Settembre-Ottobre: Progetto Europeo “Sites of Imagination” di cui Carovana S.M.I. è

    coorganizzatore, con 5 tappe: Girona, Marsiglia, Lisbona, Cagliari, Lubjana, e produzione e

    organizzazione della tappa di Cagliari I Luoghi dell’Immaginario. il Corpo e la Città nel Mediterraneo

  •   Dicembre: spettacoli “Tra passi e sassi” “Mescolanze Hip Hop e altro” ed “I Luoghi dell’Immaginario”

    nell’ambito di “UN’ISOLA IN FESTIVAL” (Cagliari, Guspini, Alghero, Tortolì)
    “Corpi in rete”, traghettamenti artistici tra Sardegna e Catalogna per lo sviluppo dei ponti culturali. (Spagna- Celrà e Girona)

    Anno 2006
     Febbraio – ProDanza. Programma di promozione della danza nel Mediterraneo. Incontri e

    proiezioni (Cagliari)

 Marzo/Aprile – Ripresa Mescolanze per programma a cura dell’ETI a Roma Coproduzione But

Beautiful con il Sign Dance Collective (Sardegna, Inghilterra)
 Settembre – Mare di Danza, L’arte come dialogo interculturale -Spettacoli, laboratori e incontri

(Selargius, Quartu S.E, Siamanna, Siapiccia, Iglesias)

Anno 2005
– La danza in luce: programma di cooperazione regionale, nazionale ed internazionale. Formazione,

produzion e diffusione e attività divulgative sull’arte contemporanea. Progetto di forte impatto sociale. Carovana partecipa alla fondazione del Co.R.D.I.S. (Coordinamento Regionale Danza in Sardegna)

  •   Aprile – Giornata mondiale della Danza in collaborazione con La Foce di Bosa (Bosa)
  •   Agosto – Residenza di produzione con il Sign Dance Collective
  •   Settembre-Ottobre – Orizzonti. Prospettive della danza in Italia: Cooperazione regionale.

    Incontri, laboratori, spettacoli e performance, proiezioni video di danza

  •   Novembre – Moving Context. Laboratori, incontri e performance sull’improvvisazione di danza e

    musica.

  •   Dicembre – Transumanze collaborazione con l’Associazione Vox 2000 Laboratori, spettacolo,

    conferenze.

  •   Transfigura – spettacolo in coproduzione con Caranas 108 (Selargius e Firenze)
  •   Inutili Belati – Nuova produzione nell’ambito del programma Transumanze (Iglesias)

    Anno 2004 –
    Il Corpo nel Mediterraneo -Spettacoli – performance – Installazioni multimediali – laboratori –

conferenze – ricerca – scambi d’esperienze

  •   Febbraio/Novembre – Tournee spettacoli: Stralci di Eroi – Studi sulla visione. Sospiro d’inverno. La danza che spezza. Tra passi e sassi produzioni 2004 (Sardegna, Inghilterra, Corsica, Toscana)
  •   Agosto – FAM. Carovana Capofila progetto di cooperazione internazionale programma MEDA- Tunisi: Laboratorio a Damasco
  •   Settembre – Il Viaggio. La danza in luce. Programma di cooperazione internazionale (Italia, Spagna e Portogallo) itinerante, di scambi di esperienze tra coreografi del Mediterraneo (Alghero)
  •   Giugno/Ottobre – Tourneè La danza che Spezza e Transfigura (Sardegna, Puglia, Toscana).

    Anno 2003.
    Coorganizzatore nei programmi europei: DBM, Arcipelaghi, Itinerazioni. Programmi di formazione, ricerca, spettacoli e produzioni teatrali e audiovisive che favoriscono lo scambio e la mobilità degli artisti e delle opere tra i paesi del Mediterraneo

  •   Gennaio/Agosto – Progetto Giovani Laboratori, conferenze, indagine, performances, con la

    produzione di Mescolanze. Hip hop e altro, spettacolo interdisciplinare e creazione di eventi,

    conferenze, spettacoli e jam, sulle culture emergenti in Sardegna. (Sardegna / Roma)

  •   Marzo/Agosto – Itinerazioni, programma di formazione e produzione sulla conposizione

    interdisciplinare in situ (Sardegna/Toscana/Corsica).

  •   Gennaio/Dicembre – Attività divulgativa e sviluppo di progetti di cooperazione, incontri

    sulla cooperazione, sviluppo di nuovi programmi europei. (Sardegna/Roma/Amman/Corsica)

  •   Novembre – Il Corpo nel Mediterraneo. Il Corpo Luogo d’identità. Rassegna di spettacoli, installazioni audiovideo, conferenza, programma di ricerca per 10 coreografi del bacino del

    Mediterraneo (Cagliari, Selargius, Monserrato)

  •   Incontri divulgativi sulel identità artistiche coinvolte nel progetto arcipelaghi – Visita dei partner

    Arcipelaghi: conferenze, dimostrazioni pubbliche, laboratori (Cagliari, Selargius, Monserrato)

  •   Dicembre – Divulgazione ricerca Carovana: Tra passi e Sassi, omaggio alla danza sarda e Studi sulla

    Visione, La Ballata dell’Errore e Sospiro d’Inverno. (Cagliari/Livorno).

    Anno 2002
     Partecipazione e realizzazione in Sardegna del programma internazionale DBM, selezionato

    nell’ambito del programma europeo Cultura 2000

 Ottobre Dicembre Mescolanze. Hip hop e altro. Produzione di uno spettacolo interdisciplinare

e creazione di eventi, conferenze, spettacoli e jam, sulle culture emergenti in Sardegna.

Anno 2001

  •   Dicembre 2000 e Gennaio 2001 – L’eredità della memoria a Cagliari convegno, installazione

    fotografica e audiovisiva sulla “ricerca eroica” dell’etnografia italiana dagli anni ’50 agli anni ’70 da

    Ernesto de Martino a Diego Carpitella e Giovanna Marini.

  •   Febbraio – Spettacoli a Marano (Modena); stage di formazione professionale a Ljubljana (Slovenia)
  •   Marzo – Partecipazione programma internazionale del Dartington College of Arts (Devon):

    presentazione di spettocoli, stage e conferenze a cura di carovana. Stage a Genova

  •   Aprile-StagediformazioneaCagliari.
  •   Maggio – Spettacoli e azioni artistiche a Trembly en France (Parigi)
  •   Giugno – presentazione della produzione in progress la Ballata dell’Errore a Pontedera: Incontri

    italo-francesi di promozione della danza contemporanea. Azioni artistiche e indagine antropologica

    sulle culture giovanili nell’Ile de France.
     Luglio – Partecipazione al Festival lavori in Pelle (Alfonsine, RA); Stage di formazione

    professionale a Martina Franca (Ta),

    •   Agosto – Stage formazione professionale per attori a Livorno.
    •   Settembre – Programma interdisciplinare Mappe di Luoghi a Cagliari. Spettacoli e residenza di

      produzione a Marsiglia

    •   Ottobre, Novembre, Dicembre – presentazione in prima dello spettacolo La Ballata dell’Errore e tournèè nell’Ile de France (Parigi). Conferenze, stage e laboratori nell’Ile de France.

Anno 2000

  •   Aprile – partecipa al programma didattico del DBM (Danse Bassin Mediterraneen) in Tunisia dove

    presenta i due spettacoli Tra passi e sassi – omaggio alla danza sarda e Why should I dance”

  •   Maggio – presenta nell’ambito del Festival Fabbrica Europa di Firenze un work in progress della nuova produzione, ancora in corso, La Ballata dell’errore (musiche di Giovanna Marini).
  •   Giugno – Ornella D’Agostino partecipa come direttrice pedagogica del programma didattico Connect a Chinon (Francia), nell’ambito del Circuito internazionale DBM organizzato dall’associazione francese Isadora Danse au Centre
  •   Luglio – presenta nell’ambito del Festival di Chinon un work in progress della Ballata dell’errore
  •   Agosto – realizza laboratori e performance itineranti Mappe di Luoghi nel centro storico di Martina Franca (Puglia) nell’ambito del programma didattico e di ricerca L’Arte del Percepire, dove il processo di creazione è messo direttamente in relazione con i processi d’incorporazione degli spazi

    architettonici e dell’habitat culturale.

  •   Settembre – terzo incontro interdisciplinare internazionale a Carloforte sui processi di creazione e

    composizione in relazione ai luoghi, dove il programma di formazione l’Arte del Percepire proposto da Carovana S.M.I. incontra il programma di formazione Interartes dell’associazione e Botti du shcuggiu, al quale partecipano artisti e danzatori provenienti da Francia, Grecia, Italia, Inghilterra, Polonia, Slovenia, Spagna e Tunisia.

  •   Ottobre – Stage internazionale di creazione e composizione e convegno sullo sviluppo della danza contemporanea nei paesi del Mediterraneo, nell’ambito del festival di danza contemporanea a Casablanca sostenuto dalla Comunità Europea e dal D.B.M. (Danse Bassin Mediterranenne).
  •   Novembre – Presentazione a Choisy le Roi (Parigi) al Teatro Paul Elouard della terza tappa di produzione sulla Ballata dell’Errore.

    Anno 1999

  •   Gennaio, produzione dello spettacolo “Why should I dance” e stage di un mese alla

    S.N.D.O. di Amsterdam, scambio di allievi nell’ambito del programma l’Arte del

    Percepire”.

  •   Febbraio, invito al Dartington College of Arts (Devon, Inghilterra) per uno stage e Conferenza

    con allievi e insegnanti.

  •   Febbraio, invito per uno stage e conferenza all’Università di Parigi S. Denis (Paris 8) Dipartimento

    Danza.

  •   Marzo, a Bologna ha presentato il programma Mappe di luoghi, con gli spettacoli Tra passi e

    sassi – un omaggio alla danza sarda e @tempo di Città.

  •   Aprile – partecipa al programma didattico del DBM (Danse Bassin Mediterraneen) in Tunisia
  •   Giugno, a Bologna ripresenta il programma Mappe di luoghi,in collaborazione con il teatro San

    Martino.

  •   Agosto/Settembre, a Cagliari e Carloforte organizza la manifestazione

    Il Mito di Europa. Itinerario tra sacro e profano nell’estetica europea e mediterranea

    Programma di formazione artistica interdisciplinare e divulgazione: stages, laboratori, spettacoli,

    conferenze rassegna audiovisiva.

  •   Dicembre, a Parigi presentazione dello spettacolo @tempo di Città al teatro Paul Eluard di

    Choisy le Roi e al ministero francese, dipartimento cultura.

    Anno 1998

     “Mare di danza ”, III convegno internazionale – Verso una danza transculturale – Lo sviluppo del movimento naturale, danze sarde, greche, Isadora duncan dance, Expression Primitive, Nuova Danza: Performance – Convegno – Stages (Cagliari e Carloforte dal 1 al 26 Settembre 1998).

  

“L’Arte del Percepire”: programma triennale interdisciplinare di formazione per lo sviluppo della Nuova Danza, che si realizza nelle città di Bologna, Cagliari e Bari.
Aprile – Genova Palazzo Ducale, ispira con la sua ricerca il Convegno Internazionale “Arte corpo e terapie”

Dicembre, intervento su Opera d’arte e identità al Convegno Internazionale di Tour (Francia) per Coreografi, Artisti e Menager dello Spettacolo.

Anno 1996/97
 Dal 1996-97: “Isole di Comunicazione in un Mare di Danza – arte contemporanea e

tradizioni etniche del Mediterraneo”, progetto interdisciplinare di ricerca, performances, convegno, stages e rassegna audiovisiva, che ha visto la partecipazione di artisti, studiosi, allievi, istituti associazioni di diversi paesi europei e delle diverse discipline artistiche e della ricerca sociale.
Il progetto ha ottenuto il patrocinio e il contributo della Regione Sardegna (Ass.ti Cultura e Turismo), dei Comuni di Cagliari, Quartu S.E. e Oliena, delle Province di Cagliari e Nuoro, della Comunità Montana, della Telecom. Oltre alla collaborazione con società private e associazioni Mediterranea e Pixel Multimedia di Cagliari, MOTUS di Bologna, del Festival dei Popoli di Firenze e della Cineteca Sarda Società Umanitaria.

Anno 1995/96

  •   RicercaantropologicasuiballisardieorganizzazionedellamanifestazioneMAREDIDANZAI

    Convegno Internazionale di comparazione tra i “Balli sardi, greci, spagnoli, marocchini”

    analizzati secondo i criteri delle scienze antropologiche. Il progetto, ha ottenuto nei vari settori, il patrocinio e il contributo dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione Sardegna e del Comune di Cagliari.

  •   Progetto di produzione “Tempi e ritmi di una città”. Danza, Musica, Arti Plastiche e Visive combinate in Performance Multimediali per raccontare atmosfere e storie di città, tenutosi a Tortolì, Bari, Firenze e Bologna.

    Anno 1995

 settembre-novembre 1995: Produzione Spettacolo multimediale a Kouribga

(Marocco) con artisti locali, ispirato alle tradizioni della città marocchina nell’ambito di un progetto di formazione professionale (STABILIO) organizzato dalla Comunità Europea che ha riunito rappresentanti della Regione Sarda (Assessorato al Lavoro) del Comune di Tolone e del Comune della città di Kouribga.

Anno 1994/95

  •   Produzione Audiovisiva: Lavoro di ricerca antropologica sulla storia e sulle tradizioni popolari di Ovodda conclusosi con la realizzazione del documentario “Pane e Latte”, nel quale elementi teatrali si amalgamano con elementi antropologici, ispirati e tratti dalla memoria popolare di Ovodda, compilazione di una tesi sui balli di Ovodda,
  •   settembre 1994: Tertenia, realizzazione della manifestazione “Tra un passo e l’altro ricordiamoci come si ballava”, incontri tra ballerini dell’Ogliastra e del Sarrabus, con documentazione, esibizioni e testimonianze dei balli tradizionali.

    Anno 1993:
     Produzione dello spettacolo multimediale, “La ballata dei Millepiedi”, ispirato allo

    studio sulla memoria popolare europea degli anni precedenti tenutosi a Cagliari, ad Amsterdam e a Lille.

    Anno 1992
    Ricerca d’arte e antropologia sociale sulla memoria popolare in diversi Paesi europei (Italia, Francia, Olanda) e indagine sui balli della Sardegna, realizzata grazie al contributo dell’Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione

Dal 1994 ad oggi l’Associazione ha svolto un’attività di produzione, formazione didattica promozione e ricerca in ambito artistico e sociale, organizzando eventi, laboratori specifici ed interdisciplinari in Sardegna, Italia, Belgio, Francia, Giordania, Gran Bretagna, Libano, Marocco, Olanda in Siria, Svizzera e Tunisia, sui diversi linguaggi artistici: danza, teatro, musica, arti plastiche e visive.